Home
arcigaymodena
Racconti ed immagini di violenza & TDOR PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Bignardi   
Giovedì 20 Novembre 2014 09:28

Oggi alle h 15 ci trovate all'iniziativa:

 

 Racconti e immagini di violenza, i diversi linguaggi comunicativi per prevenirla e contrastarla" che si terrà giovedì 20 novembre alle ore 15:00 presso l' aula Magna dell' Accademia Militare di Modena.

Iniziativa promossa da giornalisti dell’Emilia Romagna in collaborazione con l' Associazione Gruppo Donne e Giustizia all’interno della rassegna “Dalle parole ai fatti” promossa dalle associazioni femminili per celebrare il 25 novembre,giornata internazionale contro la violenza alle donne.

 

Qua in allegato trovate gli studi a supporto degli argomenti trattati.

 

in occasione della giornata del ricordo delle vittime T*

 

Oggi è la giornata contro la violenza alle persone trans* (gender/sessuali/..).
Fino a qualche anno fa essere avanguardia culturale significava frequentare ed accettare gli omosessuali. Oggi c' è chi si vanta di avere amici omosessuali . E chi ancora non ce li ha (sveglia siamo il 10%, prova con un linguaggio più d'accettazione).
Ma chi oggi può dire di essere avanguardia (o meglio essere un essere umano aperto alle diversità) è dire di avere almeno una persona trans tra i propri amici?
(Sveglia,sono più del 0,3%. Avrai bene 1000 conoscenti)
Ti confesso un segreto molti/e non sono sex worker( è spesso chi si prostituisce lo fa perché costrett*)
La verità è che sono persone speciali e a differenza di molti di noi devono lottare contro la società e il loro corpo.
Sono persone che hanno una scintilla di divino, si collocano tra i generi o sopra o senza genere.
grazie al loro coraggio si è iniziata la lotta di liberazione sessuale.
Grazie a loro essere uomini o donne non è un fatto banale legato alla genetica/genitalita.

Sono un regalo e in molte culture sono considerati/e portatrici di energie positive .

Oggi è anche il giorno in cui ci ricordiamo delle loro uccisioni, dei loro suicidi, della fragilita dei regali preziosi.

Oggi è il Tdor(transgender day of remembrance). E oltre a piangere i/le guerrieri/e "del genere" caduti,
Voglio brindare ai giovani T* che insieme ai guerrieri hanno cambiato e cambieranno il mondo. Rendendolo un mondo più gentile.

Grazie di esistere e di insegnarci tanto.

A.B.

 

 

 

 

Allegati:
Scarica questo file (lineeguida_informazionelgbt.pdf)UNAR - giornalisti[ ]1227 Kb
Scarica questo file (racconti e immagini.pdf)Locandina[ ]1223 Kb
Scarica questo file (report_definitivo.pdf)eva contro eva[ ]975 Kb
Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Novembre 2014 09:57
 
Comunicato stampa della manifestazione del 18 Ottobre 2014 PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca   
Venerdì 17 Ottobre 2014 14:33

Nelle settimane passate gruppi di individui che si fanno chiamare "sentinelle in piedi" sono scesi in piazza a protestare per salvaguardare il loro diritto a discriminare gli omosessuali, guadagnando una grande attenzione mediatica. L'odio infatti è facile da diffondere. Ci sono persone che invece ogni giorno si impegnano non per distruggere ma per costruire, per superare le barriere di ignoranza e pregiudizio che dividono gli esseri umani. Ma l'amore non fa notizia. Per questo è stata creata Voci d'amore, una manifestazione che dà una possibilità creativa di esprimersi a questo impegno quotidiano per proteggere l'amore contro il grigiore anonimo dell'odio.

Sabato 18 ottobre, a Modena in piazzetta Redecocca tra le 15 e le 18 artisti ed associazioni cittadine esprimeranno, ognuno con i propri mezzi, le proprie visioni dell'amore, sia esso per una donna, per un uomo, per l'umanità o per Dio. Ci saranno attori, danzatori e tanti musicisti - cantanti, strumentisti, cori - dalla musica antica all'opera, dal jazz al pop. Nonostante sia molto più difficile preparare un piccolo programma artistico che fare le statuine e nonostante alcuni soggetti interpellati abbiano negato la propria partecipazione per paura di ritorsioni da parte degli ambienti clericali, sarà un programma ricco e vario. Tra i partecipanti: l'ensemble del Coro Gazzotti diretto da Giulia Manicardi, la poliedrica cantautrice Sandra Cartolari, il quartetto di sassofoni dell'Istituto Vecchi-Tonelli, i cantanti lirici Vittoria Giacobazzi, Valentina Vanini e Marco Granata, la danzatrice Martina Ronchetti... 

L'evento nasce come reazione all'omofobia e Arcigay Modena sostiene l'iniziativa, ma non sarà una manifestazione soltanto "gay". Voci d'amore vuole infatti unire tutta la società civilizzata per ricordare che la lotta al razzismo, all'omofobia, alla violenza sulle donne non è uno scontro di neri contro bianchi, omosessuali contro eterosessuali, donne contro uomini, ma una battaglia della civiltà contro la barbarie.

Sabato 25 ottobre l'iniziativa sbarcherà poi a Bologna, in piazza Re Enzo, con artisti e associazioni del capoluogo.

 

Per informazioni: Paolo V. Montanari (regista e ideatore di Voci d'amore) 3387137143

http://www.facebook.com/vocidamoreitalia

 

Allegati:
Scarica questo file (redecocca 1.jpg)redecocca 1.jpg[ ]561 Kb
Scarica questo file (Vocidamore_Modena_Flyer_Cuore.pdf)Vocidamore_Modena_Flyer_Cuore.pdf[ ]213 Kb
Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Ottobre 2014 14:38
 
Commento presidente Arcigay Modena su manifestazioni del 5 ottobre PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca   
Lunedì 06 Ottobre 2014 16:32

Buongiorno, Purtroppo oggi abbiamo assistito all'ennesima manifestazione di omofobia e transfobia nella nostra citta. Una città che non ha il registro delle coppie di fatto (di cui si è dotata tutta la provincia di Reggio emilia e il comune di Bologna), che non aderisce alla rete ready (contro le discriminazioni) ed abbiamo questi 100 signori che scendono in piazza. Il tasso dei tentativi di suicidio tra gli under 20 è di piu del 30% nella comunita gay lesbica e transgender. Un dato che da solo dovrebbe far comprendere a queste persone quanto sia grave manifestare contro a ciò che alcune persone sono. Loro Che scendono in piazza contro i diritti delle altre famiglie, Non per tutelare maggiormente la propria ma per non permettere a noi di avere tutele. Ma noi siamo sicuri che se non è oggi , sarà domani ma questi pochi "signori"dovranno arrendersi al fatto che in tutto il mondo sta soffiando il vento dell'uguaglianza. Ci spiace solo che loro continuino a dare questo spettacolo di odio quando nelle nostre famiglie l'unica cosa che desideriamo è protezione e rispetto in nome dell'amore. Vogliamo anche ringraziare il Sindaco per essere passato e così anche Poppi sandra di L'Altra emilia romagna e Gianf Tigano della lista per me Querzè. Ci tengo a ringraziare i genitori dell'agedo e tutte le persone che per sostenerci si sono tesserate ( si , l'indignazione porta tesseramenti) Allego le due foto principali del punto di informazione a favore della tolleranza e contro le malattie sessualmente trasmesse. Grazie mille, Nella speranza di potervi essere d'aiuto, Dr. Alberto Bignardi per Arcigay Modena

Www.arcigaymodena.org

Fb : www.facebook.com/arcigaymodena

Allegati:
Scarica questo file (image1.jpg)image1.jpg[ ]404 Kb
Scarica questo file (image2.jpg)image2.jpg[ ]1884 Kb
Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Ottobre 2014 17:56
 
«InizioPrec.12345Succ.Fine»

Pagina 1 di 5
 

Da non perdere:

<<  Novembre 2014  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
2425262829

Login



Chi è online

 8 visitatori online