Questo sito web utilizza i cookie per migliorarne la vostra esperienza. Si suppone che tu sia d'accordo, ma si può scegliere di no se lo si desidera.









 

  










L’Italia al primo posto per la diffusione in occidente


 


Il 1 ottobre si celebra per la quarta volta l’appuntamento. Inziative in tutti i Paesi per favorire prevenzione e diagnosi precoce


 








Le malattie croniche di fegato causano nel mondo circa 1.400.000 decessi di cui 800 mila per cirrosi e circa 600 mila per carcinoma epatico. Il fegato essendo al centro del metabolismo e deputato a «disintossicare» l’organismo, è esposto a una gran varietà di insulti e quindi è uno degli organi più frequentemente danneggiati del corpo.
L’infiammazione e la necrosi (morte) delle cellule é causata soprattutto da infezioni virali, da cause tossiche in particolare da alcol (steatosi e steatoepatite alcolica) e da alterazioni metaboliche (sovrappeso, alimentazione errata, aumento di colesterolo e trigliceridi, diabete), che condizionano l’accumulo di grassi nel fegato (steatosi e steatoepatite non alcolica). Nel mondo occidentale l’Italia è al primo posto per prevalenza di malattie epatiche. Circa 20-25 mila decessi all’anno sono conseguenza di epatopatie (soprattutto cirrosi epatica e tumore del fegato).


PREVENIRE E DIAGNOSTICARE PRESTO - Il giorno 1 ottobre 2007 si celebra la IV Giornata mondiale dell’Epatite, promossa dalla ELPA (Federazione Europea Associazioni Pazienti Epatopatici). Più di 40 Nazioni nel mondo organizzeranno molti eventi nelle quali saranno coinvolte associazioni ed enti Governativi per sensibilizzare l’opinione pubblica allo scopo di meglio prevenire, diagnosticare ed eventualmente curare le malattie epatiche. Tutti insieme uniti per lanciare soprattutto un messaggio: diagnosticare l’infezione subito per curare la malattia in tempo.

LE INIZIATIVE -
Sono previsti articoli sui giornali, interviste alle radio e alle televisioni, locandine, inserti nelle riviste, ecc. Vorremmo sottolineare in particolare


1.un incontro all’interno dell’Europarlamento voluto dall’ ELPA .al quale saranno presenti Opinion Leader importanti, quali: Il Presidente Portoghese di turno della Comissione Europea, i Rappresentanti dello WHO (Organizzazione Mondiale della Sanità) i Rappresentanti dell’ ECDC (Organo Europeo per il controllo delle malattie infettive) il Presidente EASL (Associazione Europea Studio Fegato).


2.la Manifestazione di Pazienti a Roma in Piazza Montecitorio (organizzata dall’Associazione EpaC e da altre Associazioni e Fondazioni) per chiedere misure urgenti affinchè nei piani Sanitari siano programmate attività di prevenzione e informazione sulle malattie epatiche e stanziati fondi per progetti finalizzati alla ricerca di nuove terapie. Inoltre sarà data voce ai cittadini contagiati da sangue infetto che rivendicano il giusto diritto a percepire indennizzi e risarcimenti .